LE SPECIE ANIMALI – VIVI IL GARGANO

La Lontra

La varietà di ecosistemi del Gargano, la sua posizione sulle più importanti rotte migratorie e la presenza di ambienti palustri, ideali per lo svernamento e la riproduzione della fauna acquatica, ha permesso all’area protetta del Parco nazionale di guadagnare il primato della biodiversità e soprattutto di diventare il territorio privilegiato per il birdwatching e l’osservazione scientifica degli animali nel loro habitat naturale. Nei boschi del promontorio nidificano diverse specie di picchio (verde, rosso mezzano, rosso maggiore, dorso bianco), tra i rapaci diurni non è difficile avvistare la poiana e lo sparviero forse l’astore, mentre tra quelli notturni il gufo (ed in alcune zone anche il rarissimo gufo reale) e l’allocco.

Importante è inoltre la presenza di uccelli rupicoli come il falco pellegrino, la rondine rossiccia, il corvo imperiale e, in alcune aree, anche il biancone, detto aquila dei serpenti poiché si ciba principalmente di questi animali. Numerosa è inoltre la presenza di passeriformi (upupa e beccacce) e di coppie di occhione.

Gufo Reale

Rilevante è la presenza di anatre tra cui fischioni, mestoloni, germani reali e tra le garze il raro mignattaio. Tra i mammiferi spicca la presenza del capriolo garganico, confinato nella Foresta Umbra e nel Bosco Spigno e di recente, sporadici avvistamenti di lupi. Molto diffusi sono la volpe, il cinghiale, la faina, il riccio e la donnola; più raro è incontrare il tasso e la puzzola. Le grotte carsiche disseminate su tutto il territorio sono luogo d’elezione di molte specie di pipistrelli, tra cui il rarissimo molosso di Cestoni, come le zone umide di numerose specie di anfibi.